Superior festeggia il conseguimento del Social Accountability UNIC, che attesta la conformità della conceria santacrocese alle più rigide norme ambientali e sociali del mondo conciario. Un successo raggiunto grazie all’investimento dell’azienda in innovazione, personale e strutture, celebrato in una serata evento sulle colline sanminiatesi ieri sera. Stefano Caponi, amministratore delegato, ha presentato insieme al suo staff (nella foto) gli ultimi prodotti, come i pellami “easy white tan”, ottenuti grazie all’impiego di agenti chimici green e processi innovativi frutto di ricerche e investimenti tecnologici, che consentono di limitare il consumo di materie prime e risorse. Una riduzione dei tempi di produzione, che aggiunge alla compatibilità ecologica anche un risparmio nell’utilizzo di acqua ed energia senza rinunciare alle caratteristiche chiave della pelle: elasticità, morbidezza e resistenza. Superior ha inoltre annunciato una collaborazione con l’Università e l’Istituto Sant’Anna di Pisa per la creazione di un “settore innovazione” all’interno dell’azienda, un progetto coordinato dal professor Giuseppe Bellandi e dalla prof.ssa Arianna Menciassi. (mvg)

Per l’articolo si ringrazia Maria Vittoria Galeazzi e La Conceria