L’edizione autunnale di Première Vision, a Parigi, si è conclusa con un bilancio positivo per il settore della pelle. Le parole d’ordine? Innovazione, creatività ed ecosostenibilità. Le stesse di cui Superior è portavoce.

Lo stand di design sostenibile della nostra Conceria Superior a Première Vision ha saputo riassumere le tendenze più attuali e apprezzate nel settore della pelle. A fiera conclusa, il bilancio del comparto indica l’innovazione, la creatività e la sostenibilità come i pilastri per una produzione di successo e al passo con i tempi. Di fatto, gli stessi alla base dell’attività di Superior.

Il report dei prodotti in pelle della fiera ha sottolineato proprio il dato innovativo delle collezioni esposte, citando anche due prodotti Superior. Fra gli articoli più particolari, compare il nostro camouflage con tamponatura a mano: una tecnica che rende la pelle quasi impalpabile, realizzata nelle tonalità cioccolato, verde e balena. Fra i prodotti che hanno riscosso più successo, invece, la nostra pelle di vitello con plissettatura in oro: una soluzione che crea una superficie opulenta, luminosa e riflettente.

Il report di fine fiera, poi, ha messo in luce come i brand che producono accessori e abbigliamento in pelle siano oggi sempre più consapevoli dell’impatto delle proprie scelte. Questo ha portato, in generale, a una maggiore coscienza etica ed ecologica nel trattamento delle pelli. Più trasparenza, maggiore tracciabilità del prodotto, riduzione dei consumi e degli agenti chimici inquinanti: sono solo alcuni dei requisiti oggi spesso richiesti nella lavorazione della pelle. Requisiti a cui anche la nostra conceria sa rispondere in modo puntuale.

Dal canto nostro, possiamo dire che nei giorni di Première Vision abbiamo accolto numerosi uffici di stile presso il nostro stand. La collezione Superior è stata molto apprezzata, sia nei suoi articoli classici attualizzati con i colori della stagione, sia nelle sue varianti più fashion e glamour. Di fatto, un successo che ci rende portavoce di creatività e innovazione, assieme al nostro percorso concreto di ricerca verso una produzione ecosostenibile.

Fotografie di Corinne Jamet